Energia pulita: il motore di schietti! Bufala o Realtà?

Da tempo ho letto commenti diversi sul motore di Schietti. Da una parte chi lo indica come la scoperta del secolo, tarpata dai centri di potere legati alle fonti di energia tradizionali, dall’altra chi contesta, dicendo che il meccanismo semplicemente non funziona. Purtroppo non ho attualmente tempo e mezzi per provare a costruirne uno (ma sarebbe interessante, certamente), comunque il concetto è il seguente (seguono le critiche):

Fonte, clicca qui!

Chi sostiene il motore di Schietti, afferma che non è un tentativo di violare il principio di conservazione dell’energia (questo ovviamente è importante per evitare la cestinazione immediata e senza ulteriori commenti della proposta), ma che viene semplicemente sfruttato un metodo conveniente per ottenere energia dal Principio di Archimede.
Per semplificare si produce energia utile riempiendo di aria, un cilindro (dalle figure cilindro viene usato nel senso di pistone. E’ comunque un oggetto con una cavita in grado di raccogliere dell’aria, che spingerà poi lo stesso verso l’alto a causa del fatto che è immerso in un liquido. Questo diventa appunto un cilindro, che trasmette dell’energia tramite una biella alla puleggia. In questo modo si raccoglierebbero, come in un motore a scoppio, i contributi di piu cilindri) immerso nell’acqua. Questo ovviamente costa una determinata energia X, ma quello che affermano i sostenitori è che Schietti ha trovato diversi modi per spendere una energia X minore dell’energia che poi si ottiene dalla risaliva del cilindro stesso.

Immagini prese sempre dalla stessa stessa fonte!







Sul web, partendo da google si trovano un sacco di commenti a favore e contro, qui riporto uno segnalatomi da Antonio che trovo attendibile e che mi fa vivare sull’idea che il Motore di Schietti sia non realizzabile (certamente sarei contento di sbagliarmi, perchè vorrebbe dire energia quasi gratis per tutti. Dico quasi perchè bisognerebbe costruire e mantenere i motori e sperare che nessuno li brevetti a prezzi assurdi).

Un’altra fonte che illustra il motore di schietti e perchè dovrebbe funzionare è qui!

Però ho trovato dei commenti contrari, abbastanza convincenti, qui!.

Ad esempio: It claims to work by inflating a riser at the bottom of a tube of water and extracting energy as it rises to the surface. The flaw is in the fact that you need to pressurise the air to get this to work. Try it for yourself – upturn a glass in a basin of water and run a straw with one end in the glass the other in the air. Does air run in and displace the water? Making the glass rise? No – you need to blow into the straw, pressurising the air – this takes energy – more than you get from the rising of the glass. I’m afraid it’s just another perpetual motion machine – probably with the intention of extracting money from the gullible

In pratica il commento dice che il problema sta nel fatto che per inserire aria nel cilindro, questa va presurizzata, con una energia che rende il bilancio negativo.

Spero di trovare commenti più conclusivi di questi, ma per ora (e per sempre, purtroppo) il Motore di Schietti non mi pare fattibile.