Back to Ireland: Messrs Maguire thursday from 7pm

Finally back to Ireland, I just add a picture, I will have more later on during the week.
Was nice to meet friends, was nice to have a real Guinness once again.
If you wanna join me thursday we will be in Messrs Maguire (on the quays) from 7pm and on. Some finger food will be provided for the rest just come over and enjoy the company for a while!!!

First Guinness in 18 months

Come on Walkers let’s go

So finally it is time to go.
Tomorrow shortly after 4pm italian time I will take off from Bologna to land in Dublin Airport around 6:15pm.
It is just 1 year and a half since the last time when I left Ireland, with the idea to go again in a few weeks time to continue my PhD. After that many things happened, one of those was to think that I was not going to Ireland any more.
But, looks like I was wrong.
Will be nice to walk around in Dublin again, breed the atmosphere, meet friends, enjoy the fact of just being there.

For all the walkers and friends that will be around in Dublin the program is:

- Tuesday 27th: landing in Dublin, just reach the city center and go for a pizza with friends, maybe pints afterwards, will see!!! Most probably Steps of Rome. It is small, if you wanna join us let me know.
- Wednesday 28th: all day around Trinity College. I hope they will borrow me a desk for a day or two. Best choice would be an easy and nice walk in College Park for lunch time. Most probably around 1PM, usual time for the group of runners in Trinity. Just show up and join us if you can.
- Thursday 29th: PUB NIGHT!!! Friends and ex-colleagues from Trinity are organizing a Pub-Night somewhere in the City Center (at Messrs Maguire from 7pm map). Want to have a room or corner for us, provide some finger food and enjoy the evening all together. Again no need to let me know, if you want drop me an email or send me a text, but must important just SHOW UP over there!!!
I’m trying to prepare a leaflet just to mention why we are going to Connemara, the fact that I wrote a book about a story, that I hope can be of some interest of any of us. Unfortunately it is only in Italian by now (waiting for an editor to publish it, finger crossed). But I’m translating the first chapter, that I want to fit and give printed at the PUB NIGHT. Hopefully can be also a nice way to promote the Charity Collection for Cancer West dot IE (). Also I really want to have an english version of the book at some stage, I’ll do my best to make it happen and let know about it to all my non-italian speaking friends!
- Friday 30th: no plans yet (not sure, I should to go Galway only on Saturday morning), most probably another run for lunch time in Trinity College Park. Again I try to borrow a desk in Trinity College.
- Saturday 31th: in the (late) morning trip to Galway. Appointment from 3 to 4pm in the bib number pick-up location to meet and get bib numbers. The organizer was speaking about a special treatment for us walkers. Also there will be the presentation of Giorgio Calcaterra a friend coming for the Ultramarathon. Ahh, I was nearly forgetting, he is the current World Champion in 100km road race :) … as long as I walk, I said, how about bringing with me a good one to race for winning the race.
In the evening pub night again, there quiet a few good pubs in Galway, so let’s stay tuned and text me to know where we are planning to go. Again I will update this post here, but my italian number will work over there (00393299569648 just text me anyhow I’ll be online)
- Sunday 1st: read the race instructions (http://www.connemarathon.com/bus-times) about getting the bus on time. If you are a walker be at the Cathedral Car Park before 8AM, cause the bus for walkers will be the first to leave. We start before the marathon race to be able to reach the finish line at a decent time.
Remember the plan: walk at about 6km/h to finish in about 7 hours. If you are afraid not to be able to walk all the way (42.2km) just plan to walk the half-marathon. Take a bus for the half to reach the start of the half-marathon. Once the half-marathon race starts, just wait somewhere there to catch us walkers from the Marathon. We may be walking throughout Leenan about 1 hour after the start of the half-marathon.

Ancora Connemara, Ancora il Libro

(English speaking: below the message in English about the next Connemara marathon charity collection)

Dopo un periodo un pò dormiente, rieccomi con Connemara e il libro.
Fortunatamente non ci sono news mediche, per la cronaca, i prossimi controlli devono ancora arrivare e ora che se n’è andata la neve magari riinizierò anche a correre.
Dicevo Connemara, allego sotto l’email in Italiano e Inglese che ho inviato ai miei contatti per informare sull’iniziativa di andare a Connemara e pubblicizzare anche la raccolta fondi relativa.

Per donare una qualsiasi quota basta andare a questo link:

http://www.mycharity.ie/event/simone_grassis_event

Infine il libro, è finito, non c’è ancora una edizione ufficiale.
Serve un pò di pazienza. Ai lettori di test è piaciuto e ne sono molto contento, a un paio di editori locali anche, e mi hanno fatto una loro proposta di pubblicazione, infine sto aspettando feedback da un altro paio di editori. Ci vuole pazienza, hanno tanti testi da leggere e necessitano del loro tempo.

Intanto ho fatto una mailing list, chi fosse interessato a ricevere una email quando sarà acquistabile (online o in libreria dipenderà dall’editore) può iscriversi a questo link:
http://simonegrassi.net/prenotalibro/?p=subscribe&id=1

Nel frattempo sto facendo una non-edizione per me. Poche copie senza prezzo di copertina stampate da me online, senza ISBN e senza possibilità di ordinare il libro. Solo tot copie che arriveranno a me e che io regalerò.
Diciamo che era un modo per attendere feedback da qualche editore non locale, che ha tempi di risposta più lunghi, permettendomi nel frattempo di avere “il libro” vero e proprio, in mano.
Magari metterò la possibilità di segnarsi qui nel blog, se decidessi di stamparne altre copie da inviare. Comunque spero in non troppo tempo di poter avere un editore e potere direzionare chiunque fosse interessato in libreria a ordinarlo oppure a una pagina web per ordinarlo via Internet!

Per ora un saluto e allego sotto le email con le informazioni.
Usatele pure se pensare di avere amici che possano essere interessati, sia a venire a Connemara e camminare con noi la maratona, sia solo a partecipare alla donazione fondi per la raccolta per charity!!!

—————————————————————
Un saluto a tutti,

vi disturbo velocemente per inviarvi qualche istruzione utile per la trasferta Irlandese in occasione della Maratona di Connemara o anche solo per chi volesse supportare il mio programma di raccolta fondi,
fatto a favore dell’associazione http://www.cancercarewest.ie/ legata alla maratona di Connemara.
L’obiettivo è quello di camminare la maratona di Connemara, il prossimo primo di Aprile 2012,
e possibilmente farlo con un gruppo quanto più nutrito possibile di amici, podisti e non.
Per chi non avesse mai visto Connemara, è un posto magico nel nord-ovest d’Irlanda.
C’è qualche foto alla fine di questo post (in occasione dell’ultramaratona del 2010): http://www.simonegrassi.net/?p=6133.

Il link alla pagina da cui fare donazioni è questo:

http://www.mycharity.ie/event/simone_grassis_event

Iscrizione:
Per la partecipazione alla maratona di Connemara è possibile procedere all’iscrizione anche ora che la entry ufficiale è chiusa. Questo è possibile grazie al direttore Ray, che mi ha dato questa possibilità per il gruppo di podisti che verrà in collegamento con me. Noi di base cammineremo la maratona ma c’è la possibilità di iscriversi a qualsiasi evento, mezza maratona, maratona e ultramaratona (finiscono tutte nello stesso luogo).
La camminata inizierò probabilmente un’ora prima della partenza ufficiale della maratona e procederemo con il ritmo all’incirca di 6 chilometri all’ora o simile. Insomma per finire la maratona in sette ore.
Se avrete problemi nella procedura di iscrizione fatemi sapere che provvederò a contattare il direttore, ecco il link (dovete specificare ‘Grassi’ nel campo Authorisation Code)

http://www.runireland.com/forms/cnm2012-late

La entry costa come quella regolare, 70 euro (costosina effettivamente, contate che ci sono due lunghi trasferimenti in bus nel giorno della gara).
A parte questo ho aperto un programma di charity, al quale potete partecipare se volete oppure se avete amici che vogliono sponsorizzare voi, possono usare il link alla mia pagina. Ditegli di aggiungere, nel commento, che stanno usando la mia pagina per sponsorizzare voi.
Se volete il vostro programma di charity andate a questa pagina:

http://www.connemarathon.com/cancer-care-west

non so la quota minima a persona che ci si impegna a raccogliere per avere la entry per charity, per immagino sia un minimo variabile fra 250 e 500 euro (ma appunto non lo so, sentite direttamente CancerWest.ie che è la charity su cui mi appoggio io).

Viaggio:
Per il viaggio l’aeroporto con più scelte per volare è Dublino anche se quello più vicino è Galway ma è piccolo. Quindi se arrivate a Dublino il venerdì o sabato, poi c’è un trasferimento di 2-3 ore in autobus o treno.
Il sito dei bus Irish è: http://www.buseireann.ie/ con
il bus andata e ritorno è economico (poco più di 20 euro).
Il bus si può prendere sia all’aeroporto che in centro a Dublino.
Il treno per Galway si prende da Dublin Heuston Station, vicino alla
Guinness store house lungo il fiume. Il sito è: http://www.irishrail.ie/

Accommodation:
Io arriverò a Dublino in anticipo, martedì 27 Marzo, poi mi sposterò a Galway
quasi sicuramente il sabato mattina, 31 Marzo!
Per dormire a Galway ci sono un sacco di ostelli, hotel e b&b.
Io per l’Irlanda spesso usavo http://www.hostels.com/
che va bene sia per Dublino che Galway.
Il pernottamento migliore nella sera prima della gara è a Galway,
perché poi è da Galway che nella mattina della gara gli organizzatori mettono a disposizione i bus per arrivare a Connemara (30-40 minuti di bus).
Il ritrovo la mattina della gara è in zona centrale, dove c’è una grande basilica sul fiume (molto bene visibile su google map).
Io dovrei essere con un gruppo di colleghi di Dublino da Snoozle, attaccato alla piazza centrale di Galway (si Galway ha stranamente una piazza centrale all’Italiana).

fatemi sapere in caso di problemi o necessità di informazioni,
e datemi conferma se avete fatto l’iscrizione e avete intenzione di venire.

per ora è tutto,
a presto,
Simone!
——————————————
English Version:

Hi everybody,

I write to you to send some information about going to Connemara for the next Connemara Marathon
or just for who would like to support my charity program, aiming to collect funds for the
www.cancercarewest.ie association in connection with the Connemara Marathon.
The objective is to walk the Connemara Marathon the next 1st of April 2012 and possibly to
do it with as many as possible of friends, runners and not.
For the people that never sow Connemara it is a magic place in the north-west of Ireland,
There are a few pictures at the end of this post (during the Connemara ultra marathon 2010:

http://www.simonegrassi.net/?p=6133.

the online page where to make donations is:

http://www.mycharity.ie/event/simone_grassis_event

Marathon registration:
To be part of the marathon n Connemara it is possible to subscribe even now that the official deadline is over.
That is possible thanks the race director Ray, who gave this possibility for the group of people coming in
connection with me. The idea is to walk the marathon distance, but it is also possible to subscribe to any
of the events, which are half marathon, full marathon and ultra marathon (they all end in the same place).
The walk will start probably an hour before the official start of the marathon and we will walk at the
pace of about 6km per hour. So to finish the marathon in 7 hours.
If you have any problem with the subscription procedure let me know, I will try to contact the race director,
here is the link for the subscription (specify ‘Grassi’ as Authorisation code)

http://www.runireland.com/forms/cnm2012-late

The entry costs like the regular one, 70 euro. Also I did start a charity program, all of you
can participate if you wish, or, if you have friends willing to sponsor you, you can give them
the link above (mycharity.ie). Tell them to add a comment to the donation, specifying that they are
sponsoring you using my page.
If you want to create your own charity program get info at this page:

http://www.connemarathon.com/cancer-care-west

I don’t know the minimal amount you should collect to have your own entry, I guess if can be in the
dance of 250 to 500 euro (contact CancerCareWest.ie to be sure).

Travelling:
About traveling to Connemara the airport with better choices is Dublin, even if the nearest is Galway, but it is small.
So if you fly to Dublin the friday or saturday, there is a 2-3 hours trip by train or bus to Galway.
Irish bus web site is: http://www.buseireann.ie/ return ticket is quiet cheap (little over 20 euro)
You can get the bus from the airport of the city center.
About the train to Galway the station is Heuston Station, near the Guiness Store House
along the river. Web site: http://www.irishrail.ie/

Accommodation:
I will arrive in Dublin tuesday the 27th of March, then I will move to Galway
most probably saturday morning, the 31st of March.
To sleep in Galway there are a lot of hostels, hotel and b&b.
For ireland I was often using http://www.hostels.com/
which is fine for both Dublin and Galway.
The best choice is to sleep in Galway the night before the race day, cause in Galway there will be
most of the bus from the organization on sunday morning to move people to the race start in Connemara
(about 30-40 minutes trip).
The collection point sunday morning is in the city center, near a big .
I should stay with a group of friends from Dublin in Snoozle, near the main square in Galway.

let me know in case of any problem and needs, and confirm me if you did subscribe or are
going to do it.

that’s all for the moment,
Simone.

La mia prima corsa e l’ultimo capitolo del libro

La settimana scorsa sono andato dalla fisiatra, mi ha guardato per bene, e dopo una mezz’ora abbondante di domande, inserimenti al computer, scrutamento di Tac e una breve visita su di me, ha detto che sì, posso correre :)
Ovviamente non posso nascondere la contentezza e che prima di andare a correre c’ho pensato profondamente ed a lungo (era mattina e sono andato a correre a metà pomeriggio, basta come riflessione?). Ho fatto seguire una corsetta due giorni dopo, la prima era stata un pò surreale, molta attesa e zero contatto con le gambe ed i polmoni. Due giorni dopo è andata meglio, e cosi poi nelle altre due uscite successive. Quattro corsette per la prima settimana vanno benone. Ho capito che per ora il giusto è fare 30 minuti tranquilli, finisco con la sensazione di poter continuare ancora per parecchio, non ho nessuna sensazione alla schiena, sudo e i polmoni vanno un filino in stress ma non troppo.

Poi il libro, lo avevo menzionato un paio di volte, ed in pratica mancava solo un capitolo sulla corsa (è diviso in tre parti, una sulla corsa) e dopo avere fatto un paio di corse mi sono detto, ma quale miglior cosa per la parte mancante se non questa corsa?
E così ora il libro è finito. Il titolo è quasi identico a quello che avevo menzionato in questo post, aggiustato a “Lo zen, la corsa e l’arte di vivere con il cancro”.
Vi farò avere news ma ho dei contatti per pubblicarlo, attendo qualche altra informazione e di finire la correzione della prima bozza. Non so bene ancora con che editore esattamente, ma spero proprio che sia pronto e stampato per 1-2 mesi da adesso.
A suo tempo metterò, penso, una pagina qui sul blog dove poterlo acquistare direttamente, dovrò un pò capire come poter fare a seconda dell’editore con cui lo pubblicherò.

I lettori tester, assoldati fra amici, conoscenti ma anche qualche sconosciuto, hanno dato risposte molto positive, pare proprio che possa valere la pena di spendere qualche oretta per leggerlo. Non à grande, in un formato da romanzo tascabile (che a me piace molto) verrà circa 250 pagine.

Infine, le corsette ora procedono tranquille, sono fiducioso del riprendere una qualsiasi forma fisica decente, dopodiché con pazienza arriverà anche il momento di fare un prima e breve podistica da qualche parte!

musica con da corsa, ma mi ispirava:

Operazione Connemara, si parte!!!

(English version at the bottom)

Allora è finalmente giunto il tempo. Ancora non so se potrò volare, ma ho già controllato percorsi di superficie, quindi il primo di aprile 2012 voglio essere a Connemara. Per camminare la Maratona di Connemara, con quanti più di voi possibile.

Per chi fosse sicuro già ora di venire, procedete pure all’iscrizione dal sito a questo link. Scegliete se iscrivervi alla Mezza Maratona, Maratona o Ultra Maratona. Io sicuramente farò parte di un gruppo di camminatori con i quali partiremo dalla distanza della Maratona. Molto probabilmente i camminatori verranno fatti partire un’ora prima dell’orario ufficiale. Chi volesse camminare, ma solo per la distanza della mezza Maratona, dovrà iscriversi alla Mezza Maratona e dopo la partenza della Mezza Maratona a Leenan munirsi di pazienza ed aspettare il nostro passaggio per il paesino. Passaggio che dovrebbe essere circa dopo 3 ore e mezza dalla partenza dei camminatori.

Per chi fosse indeciso, l’organizzatore mi darà modo di far iscrivere persone che verranno tramite di me, anche più avanti, quando le iscrizioni ufficiali saranno chiuse. Non credo che farebbe storie se farò iscrivere persone che poi vorranno correre invece che camminare, ma a scanso di equivoci, se volete correre normalmente, iscrivetevi subito e non ci pensate più.

Vi chiedo solo di lasciarmi un commento qui, oppure mandarmi una email, per chiunque si iscrivesse a Connemara (e per quale gara) oppure per chi avesse intenzione di venire ma ancora non è certo al 100%, indicando se vuole camminare con il gruppo Maratona o che altro.

Il 18 Gennaio avrò un consulto con la Fisiatra, per chiedere se posso iniziare a corricchiare, ma soprattutto se è una buona idea prendere un volo di linea. Se da il via libera, prenoterò probabilmente un volo, altrimenti ho già studiato un bel percorso in treno fino a Londra per poi fare treno+traghetto da Londra a Dublino.
Starò penso una settimana scarsa a Dublino prima della Maratona, per poi trasferirmi a Galway 2-3 giorni prima della gara del primo Aprile.

Chi mi vuole beccare a Dublino è welcome, chi vuole viaggiare con me è welcome, altrimenti la sistemazione è facile. Per andare a fare Connemara la cosa migliore è dormire a Galway, ci saranno poi i bus dell’organizzazione che la mattina della gara ci porteranno tutti alle relative partenze.

Per il discorso corsa, non vi preoccupate, se anche la Fisiatra mi darà il via libera per corricchiare, Connemara sarà una maratona camminata, comunque! Preparatevi per camminare 7 ore circa ai 6km/ora (buon passo ma non esagerato). A Leenan, metà via, c’è un PUB, per chi vuole fare 15 minuti ed una pinta, dovremo aumentare il passo, di conseguenza, nella prima metà della gara :)

Comunque per i dettagli ci sarà tempo, metterò presto anche online la pagina per la raccolta di charity con CancerWest.ie con cui voglio appunto raccogliere fondi per la loro attività rivolta ai malati di cancro.

Ecco qui la pagina per il fundraising per Charity, già pronta ed operativa: http://www.mycharity.ie/event/simone_grassis_event/

e come sfondo musicale una canzone adatta per camminare con una certa verve per Connemara:

English version: English speaking friends, so finally it is sure, I will go in Connemara to walk the Connemara Marathon the next 1st of April. I still don’t know if I will be able to fly, but in case I found a way to go by tain to London, and then Train+Ferry from London to Dublin.
As long as the registration in Connemara is still open, if you are sure 100% that you wanna come, just go to the Connemara Marathon web site, at this link, and join. If you are not sure, the organize will allow me to register people coming there in connection with me for another while. So no problems! Just let me know if you registered, or if you just wanna come, send me a message here or drop me an email. I will also open soon the page for a Charity Collection I will do with CancerWest.ie!

Here it is the fundraising page link, ready and active: http://www.mycharity.ie/event/simone_grassis_event/

Auguro a tutti un anno, un po’ come se fosse l’ultimo

Mi raccomando non toccate ferro per scaramanzia, il titolo non voleva essere una iattura. Ma vi auguro semplicemente, almeno un po’, di vivere il prossimo anno come se fosse l’ultimo. I sogni a volte non arrivano solo perche’ abbiamo paura di volare troppo alto oppure se pure volando certi sogni non arrivassero, almeno ci saremmo fatti un bellissimo volo!!!
Quindi, non c’e’ ne modo di prepararsi o di essere sicuri che succeda, ma in vista del 2012, auguro a chi avesse voglia di spiccare un po’ il volo di saperlo vivere, almeno a tratti, come se fosse l’ultimo anno della vostra vita.

ps: una inusuale canzone per questo blog, ma che ultimamente mi e’ entrata in testa

Controllo di Dicembre: Peter Pan

Come riportato nel titolo, ho saputo oggi il referto della Tac di Dicembre e per farla corta è considerabile positivo!!! Conferma abbastanza il controllo di settembre anche se farò solo il 4 il colloquio con l’oncologo per i dettagli.
In pratica per chi avesse seguito i dettagli dei vari controlli, tutti gli elementi nei polmoni sono dimensionalmente stabili. La cosa positiva è che le metastasi sparse in giro, che sono quasi tutte escavate internamente, mostrano un aumento di questa cavità interna, che pare sia segno di avanzamento della necrosi, che è male per il tumore e bene per me. Mentre la massa grossa, rispetto ad un lieve calo a settembre è ora stabile. Dalla Tac non è possibile capire l’eventuale processo di necrosi, sarà quindi ora di parlare con l’oncologo di eventuali esami specifico come la PET, che al contrario della Tac può evidenziare lo stato di attività della massa tumorale.
Per il resto non ci sono nuovi elementi in giro per gli organi ne in testa, quindi bene, mentre la situazione delle ossa pare stabile.
Io continuo a sentirmi bene e sicuramente la terapia attuale sarà confermata, ci sarà solo da capire quando fare i controlli e con che esami.
E Peter Pan che c’entra? Poco, ma c’entra. Sono stato qualche giorno a Monaco e ci tornerò con mio fratello e la sua famiglia. Sono andato dalla Rosi qualche giorno e ne ho approfittato per fare un giro a piedi per il percorso che spesso avevo usato per i miei allenamenti, lungo il Wurm (ne ho approfittato per fare due foto al giro in questione, che metto sotto in una gallery)! Qualcuno ricorderà un post di qualche tempo fa, in cui la ripresa fisica post chemioterapia mi aveva ispirato un post in cui descrivevo la mia voglia di correre con un ipotetico allenamento sul Wurm. Il post era questo, e nel libro che stò scrivendo (per la cronaca è a buon punto, 85% e per ora ho avuto buoni feedback dai lettori test che ho assoldato fra gli amici) è diventato un capitolo, intitolato Peter Pan. Molto ispirato se non identico a quel post, lo riporto qui sotto perchè se al tempo avevo voglia di camminare, stare all’aria aperta, e sopratutto di tornare a sentirmi bene, adesso sento più forte la vera e propria voglia di correre.

Eccolo qua e sotto ovviamente il video della canzone che viene usata nel paragrafo per accompagnare il racconto di questo giro del mio circuito sul Wurm, nella periferia di Monaco!!!

La vita è rampicante e infestante, bastano poche boccate di ossigeno dopo l’apnea per risvegliarsi affamati, sognare in grande mentre si e’ ancora piccoli piccoli, pensare di essere indistruttibili mentre si e’ ancora mezzi devastati, e tutto questo perché nessuno ci impedisce di sognare e poi di ripartire un passo alla volta, e fare quel passo con il piglio di un leone, anzi una leonessa, visto che il lavoro duro nella savana lo fanno loro.
Sto espellendo le scorie dell’intossicazione da farmaci ed è un risorgimento continuo, oggi una passeggiata, domani due, lavorare sotto un albero in un parco da grande ispirazione e poi tornare a piccole abitudini di quando ci si sentiva indistruttibili anche fuori e non solo dentro.
Mettere le cuffie, lanciare la musica e se non si sta correndo non importa, lo sguardo e’ dritto verso la strada che ci sta davanti, il passo e’ solido anche se a completare le gambe c’è il bastone e quindi si vuole, eccome se si vuole.
Voglio lanciare il bastone ed iniziare a correre, sudare fino allo sfinimento, ma va bene anche camminare, chissà se chi mi vede passare capisce che nonostante il bastone mi pare di camminare con un passo solido come un cingolato.
Voglio tornare a fare una giornata di lavoro come tante altre, computer e le solite cose, ma già il coltello fra i denti, in attesa dell’appuntamento con il proprio fisico. Un lento infuso di carica mentale durante il rilassante svolgersi del lavoro da ufficio. In men che non si dica, pantaloncini e via al percorso amico.
Voglio essere lungo il Würm, periferia di Monaco, la canzone giusta che inizia e già mi fa pregustare l’atmosfera di battaglia. Me ed il percorso, un parco attorno ad un ruscello, tre chilometri e mezzo di sudore, curve, ponticelli, prati, bosco, piccole dunette, il tutto da fare parecchie volte.
Voglio concentrarmi solo sulla contrazione dei muscoli delle gambe, sul sangue che pompa, il fisico che gira come un pistone, una doppia curva sul ponte, spingi e piega e spingi sul ponte e poi piega nuovamente per uscire più veloce che in ingresso, rallentare è un po mollare e non c’è più appello, chi molla è perso, cunette sconnesse e si allunga la falcata per impattare nei punti giusti e sul campo aperto si resetta il cervello e la musica torna a dominare

…Now this is who we are

I’ll never know the answers

And I’ll always wonder why…

Voglio ancora risvegliarmi davanti al curvone per rientrare nel boschetto, vorrei farlo volando, ma va bene così, gli alberi che scorrono sulla vista periferica mi danno il mio momento da Peter Pan.
Forse volo veramente, e non credo proprio possibile che io stia invecchiando.
Ecco il secondo ponte, momento duro e per questo è facile sapere che fare.
Qualche centinaia di metri a fianco del ruscello, a meno di due metri dall’acqua, e la corta salita davanti ad aspettare. E’ corta e ripida e mi tira fuori altra energia per aumentare e prendere la rincorsa. Per la seconda volta in poco tempo volo nuovamente e mi sento indistruttibile, spingo, spingo, spingo, ed a metà salita le cosce bruciano, ma sono già in cima prima di tentennare, curvo a destra bruscamente, e prima di sentirmi vulnerabile e cotto ricado nelle braccia della musica che mi rigenera lungo la discesa.

…Now this is who we are

I’ll never know the answers

And I’ll always wonder why…

Voglio sentire il sollievo di correre in campo aperto, metri noiosi ma pacifici e veloci, dritto per dritto. Finalmente si pensa solo a correre con stile veloce ed economico, poche centinaia di metri che finiscono in fretta e siamo ben oltre la metà del giro, ce la farò anche stavolta, non ho dubbi, almeno per qualche secondo.
Rientro nel bosco con un altro ponte e c’è la parte migliore, curve leggere in continuazione,
piccole dunette da approcciare al meglio, qualche persona e cane da schivare, e mi accorgo di essere ancora indistruttibile.
Ogni tanto vorresti controllare per vedere se veramente le gambe toccano terra, e non spingi come una locomotiva solo perché sai che finirebbe solo per abbreviare tutto questo,
ma ricadi nella musica e prima di perdertici, dentro di te, per un secondo, pensi che forse si, dovresti spiccare il volo senza pensare alle conseguenze.

…Now this is who we are
I’ll never know the answers
And I’ll always wonder why…

Voglio essere nuovamente nel rettilineo opposto alla partenza, ancora bosco, il Würm stavolta sulla destra. Tutta dritta e l’ultimo ponte, allarghi bene e pieghi come una moto a destra, spingi nei 5/6 metri di ponte e ripieghi a destra per il rettilineo che porta alla ripartenza del prossimo giro.
Esci in spinta per non perdere velocità, asfalto sotto i piedi per pensare che stai recuperando senza rallentare di un passo, davanti puoi avere ancora una montagna di giri, o essere arrivato ma esiste solo l’adesso, il momento e si concede qualche cosa al proprio ego spingendo un po sull’acceleratore.

…But You have let me start again

I’d rather be called weak

Than die thinking I was strong.

Voglio sentire che sta per finire un giro ma che ce ne sarà un altro, e molto probabilmente
non finiranno presto. Allora finalmente sono un po indulgente con me stesso, devo anche fare il prossimo giro, e per farlo devo essere indistruttibile a lungo. E se le gambe non stanno staccate da terra non è niente, come mi ha urlato la canzone per molte volte, preferisco sentirmi dare del debole che fermarmi pensando di essere indistruttibile. Voglio finire il prossimo giro e nei primi metri del nuovo correre come se fosse l’ultimo, sentirsi indistruttibile è importante, ma sapere che per essere indistruttibile devi essere pronto a farne un’altro ancora, senza fine, è troppo importante per dimenticarlo.

Se non ti vedessi

Come sarebbe facile la vita se non ti vedessi
fra persone fidate e giornate tranquille
a caccia di quella felicità che non si sa definire
ma che ogni tanto lambiamo o contempliamo

se non ti vedessi non potrei confrontare
la felicità che mi è concessa
con un tuo semplice sguardo nei miei occhi

se non ti vedessi potrei godere meglio di quel che ho
di quel che potrei non avere
sognando che esista ciò che non ho

giro lo sguardo, vedo coraggio e voglia di vivere
attorno a me. Vedo un mondo che ha voglia di migliorare
gioisco della felicità di chi mi sta vicino,
quando finalmente la trova o capisce di averla

se non ti vedessi
potrei illudermi di essere felice
che in fondo si, anche io sia felice, felice veramente
ogni tanto l’ho pensato

e quando prendo coraggio, faccio un respiro profondo
alzo lo sguardo e vedo il mondo senza più paura
sogno di essere stato impavido
sogno di essere stato forte

ma mentre guardo incrocio il tuo sguardo
mi accorgo che il resto del mondo è in bianco e nero
mi accorgo che il mio girovagare mi ha portato qui

potrei ripartire e scoprire nuovi luoghi
ritrovare per me istanti di felicità
regalandone allo stesso tempo di nuovi a qualcun’altro

sono felice perché so che da qui dovrò ripassare
sono triste perché non me ne vorrei andare
se non ti vedessi potrei partire
se tu non mi guardassi preferirei morire.

L’ho pubblicata con una sorta di formula in “esclusiva” su questo sito, non credo che ne avranno a male, ma quantomeno metto un link al sito usato per la pubblicazione!!!

ps: per i malati di cancro, fatevi un regalo, lasciatevi aiutare dai sentimenti migliori, vi daranno risorse forse insperate e che vi serviranno come il pane nei mesi di malattia, provare per credere!!!

E’ ufficialmente iniziata la preparazione di …

Non so bene per cosa sia iniziata la preparazione, sicuramente voglio camminare Connemara, ma devo dire che dopo i 29km di due settimane fa, ho capito che fisicamente non sarà un problema.
In ogni caso oggi ho investito qualche Euro in una lavagna di Buffetti. L’idea era di mettere mezza lavagna a disposizione dell’attività fisica, e mezza lavagna per il lavoro.
Per ora una delle due cose ha finito per essere preponderante, tre settimane ci stanno bene bene, pianficazione in nero, sottolineatura in rosso ciò che è stato fatto del pianificato. Probabilmente un bel rosso fiammante per le cose fatte ma non pianificate.
Fra le altre cose devo aggiungere il peso in basso ai giorni, che comunque è oramai sui 74 bassi, con già una puntatina nei 73 alti. Un livello assolutamente impensabile che avrei tanto voluto avere un paio di anni fa in piena attività maratonistica quando di chili ne avevo sette in più. Ma ci sarà tempo per perderne un altro pò, e rimettere su 2-3 chiletti di muscoli. Le ossa andranno aiutate portandosi dietro meno peso possibile, che sia la volta buona di poter avvicinare la soglia dei 70, che fino ad un anno e mezzo fa non potevo nemmeno immaginare di raggiungere.
Per ora il piano è misto fra camminare, corsa in acqua o nuoto (a piacimento) e pedalate sulla cyclette, con esercizi addominali e per le braccia. Una bella curetta del genere per tutto dicembre e poi speriamo di avere qualche buona news dai controlli previsti nelle prossime settimane.
Vi piace la lavagnetta? A me si, peccato non poterci scrivere dei bei 8×1000 o 5×4000 il mio preferito RipAf alla Speciani, ma verrà il tempo, almeno lo spero.
Domenica sono andato alla Maratona di Firenze, per un weekend in compagnia. Oltre ad essere state due giornate splendide come tempo, è stato bello sentire l’atmosfera della corsa. Per la prima volta, incrociando i più forti e poi dietro scorrendo le posizioni dove presumibilmente mi sarei potuto posizionare se fossi stato bene, mi è venuto un pò di magone e voglia di esserci stato. Pazienza, vediamo se la fisiatra che aveva azzardato un “magari un pochino di corsa”, fra un paio di mesi sia più convinta nei suoi commenti!!!

Lavagna Allenamenti

Per la colonna sonora un escursus nella mia vita passata. In questo periodo mi è ripassato davanti (ho l’impressione che fosse in pieno sorpasso con 4 frecce e fari a manetta) un pezzo della mia vita passata. Era una accogliente estate della fine degli anni ottanta, quando giravo per i dintorni di San Menaio con questa canzone nelle orecchie e il meglio della vita che fluiva e sfuggiva allo stesso tempo!

Per una corretta pratica della corsa …

…comprare un meraviglioso paio di scarpe :)

and the winner is … IO!

Vincitore di un paio di Jazz14! Mi sono goduto molto le Jazz13 con le quali ho condiviso il sogno di fare il passatore nel 2010, ho deciso che non compravo un paio di scarpe da troppo tempo, giusto poco prima del passatore 2010 appunto. Diciamo che sia di buon auspicio per poter iniziare a correre qua più avanti, magari in primavera, con queste ottimamente ammortizzate Saucony! Per la cronaca ho preso anche uno stringinaso. Ho provato ieri il boccaglio per nuotare in piscina e va benissimo. Unico neo mi entrava talmente tanta acqua dal naso che ero costretto a fermarmi in continuazione. Quindi, stringinaso e da domani divento nuotatore!

Inoltre domenica scorsa per la prima volta dopo un bel po’ di tempo ho tagliato il traguardo di una maratona. Premessa importante, non avevo il pettorale e non avevo fatto 42km di corsa ma ne avevo camminati 10 circa. Ma gli organizzatori visto l’orario non hanno fatto storie e ci hanno fatto sfilare in parata … sogno di poterne correre una e ritagliare quel traguardo con 42km di fatica alle spalle, sogno di correrla con Sabrina, Andrea, Amedeo, Franz, Stefano e mille altri amici podisti e magari come e più forte di quello che correvo prima. Insomma in tutte le salse!

Dato che si parla di corsa si parla anche di musica,
allego come al solito un brano, chitarra graffiante e ruvida come i Metallica sanno fare,
per veri podisti massicci ed incazzati!!!

update: a completare il post di buon auspicio ieri sono uscito per una delle mie solite camminate e sull’oramai solito percorso lungo il fiume Savio. Giunto alla fine del solito percorso ho notato che continuava come percorso ciclabile. Pareva lungo si ma affrontabile, era arrivato già altre volte ai 14km e mi sono detto, sarà circa 20, andiamo. Fra l’altro la giornata era bellissima. Ho stimato un pò male dalla cartina stampata sul cartello, e quando ho realizzato che era un pochino più lungo era tardi, stavo benissimo e ho completato il giro. Quindi sono venuti 28.8km senza problemi di indolenzimenti da nessuna parte in giro per la spina dorsale (che è la cosa che conta).
Ecco qua l’uscitina, metto sotto le foto fatte lungo il percorso: