Un lungo, anzi lunghissimo, anzi la Maratona di Monaco

Per oggi era in programma un lungo non troppo lungo, ma veloce. 30-32km al ritmo che vorrei fare a New York. Ma oggi c’era anche la maratona di Monaco, inoltre avevo anche ospiti (Sabrina e Marco) che correvano la maratona, ed alla fine é capitato di rimediare un pettorale. Cosa faccio cosa non faccio, ero indeciso se farla tutta ma al ritmo delle 3 ore, che sapevo poter tenere senza spingere oppure fare i miei 30-35km piú veloci e poi ritirarsi.
Alla fine ho deciso per 32km veloci, l’allenamento previsto e poi di rallentare in funzione di come sentivo le gambe. Cosí é stato, 32km in 2h09’44″, brillanti ma non troppo spinti e poi ho rallentato per arrivare in fondo senza fare troppi danni alle gambe, e poter avere cosí un recupero non troppo lungo.
Ho fatto dal 32 al 40 praticamente attorno al ritmo delle 3 ore e poi dal 40 preso dall’avvicinarsi dello stadio Olimpico ho riamumentato (3’55 il km 40 e 4’26 per gli ultimi 1195 metri). Giro di pista e taglio del traguardo in 2h52’20″! Niente male come lungo, anche se é diventato lunghissimo, spero di avere rallentato il giusto per garantirmi un recupero non lungo. Sapere di poter correre 32km a 4’03″ senza problemi, sará utile per decidere il ritmo a New York.
Bella maratona Monaco, mi sono giá ripromesso di prepararla, spero al top, nel 2010, il polar ha riportato meno di 70 metri di ascesa totale, quindi veramente piatta, inoltre i passaggi nelle parti note della cittá, l’arrivo allo stadio Olimpico e la buona organizzazione ne fanno una maratona molto valida!

munich_mar1

(primo dei 2 passaggi in Marienplatz, scattata da Antonio)