China is working hard to translate stuff in English

Eng: I receive from Yang a “report” about how hard is working China for the next Olympics, to translate signs and other stuff to English!

Ita: Ricevo da Yang una foto che indica quanto duro sta lavorando la Cina per tradurre cartelli e altro in Inglese, visto l’imminente inizio delle Olimpiadi

5.jpg

  • Trackback are closed
  • Comments (4)
  1. Mi sto piegando dalle risate… e mi viene in mente quando sono andato in Giappone nel 2005 ad Osaka!
    Anche lì c’erano seri problemi di traduzione.
    Immagina: FINALE dell’OSAKA DESIGN COMPETITION!
    Di oltre 1090 partecipanti da oltre 56 Paesi da tutto il Mondo in finale siamo solo 19 squadre fra cui 2 MEMBRI di PROGETTO AROMA!
    Tanto per farti capire potrebbe essere come per te la Maratona di N.Y. e sono in questo serissimo!
    Mi RIchiamano sul o sul palco per farmi una domanda esplicativa.
    La domanda del commissario di giuria dura circa 1 minuto. Era molto articolata e complessa e composta da tanti loro versetti del tipo “AH” – “GNICK GNACK” e simili.
    Nell’auricolare la traduttrice simultanea mi ha tradotto in inglese: “Lei dice che queste cose (riferito al progetto) possono essere montate nelle facciate a vetro dei palazzi? E questo che dice?”
    Attendo che mi venga tradotto anche altro… a quanto pare non c’era altro.
    ["Ma cos'è, come nei film italiani comici anni '70 con Paolo Villaggio?"]
    La mia risposta imbarazzata è:”YESC!”.
    Senza contare che quello per cui ero stato richiamato l’avevo già esposto nella relazione di presentazione…

  2. I’m from China, I am really sorry to see that…

  3. Why did they use a online dictionary? Stupid…

  4. Don’t worry Man, that may happen. It was just funny to see it! but I’m sure similar mistakes has been done plenty of times worldwide.